Messaggio di errore

Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in menu_set_active_trail() (linea 2405 di /web/htdocs/www.preistoriaonline.it/home/includes/menu.inc).

Unioni tra Sapiens e Neanderthal 270 mila anni fa

Tipologia: 
Evoluzione
15 febbraio 2018
I Neanderthal sono vissuti per 300 mila anni nel bacino del Mediterraneo e in gran parte dell'Europa a settentrione delle Alpi e dei Balcani. Hanno anche occupato aree dell'Asia occidentale e centrale. Un gruppo di ominini provenienti dall’Africa, strettamente imparentati con l’umanità anatomicamente moderna, giunse in Europa circa 270 mila anni fa
La ricostruzione di un volto neanderthaliano
La ricostruzione di un volto neanderthaliano

Ormai siamo abituati a parlare di geni neanderthaliani nel nostro Dna, ma è vero anche il contrario: l’analisi del Dna mitocondriale di un femore neanderthaliano, rinvenuto nella grotta di Hohlenstein-Stadel in Germania e risalente a circa 124 mila anni fa, ha messo in evidenza che un gruppo di ominini provenienti dall’Africa, strettamente imparentati con l’umanità anatomicamente moderna, giunse in Europa circa 270 mila anni fa, mescolandosi con i Neanderthal. Quindi un’ibridazione assai precedente a quelle già note tra i primi Sapiens e i nostri cugini scomparsi: si sapeva infatti che l’ibridazione tra i nostri antenati e i Neanderthal è avvenuta in altre due occasioni, nell’area mediorientale durante il Paleolitico medio, subito dopo la fuoriuscita del Sapiens dall’Africa (intorno a 100 mila anni fa), e durante il percorso a ritroso che dal nord dell’India ha riportato i Sapiens in Medio Oriente, Magreb ed Europa, all’alba del Paleolitico superiore (generalmente si ritiene a partire da 45 mila anni fa). I Sapiens entrati nel Vecchio continente erano figli di questa seconda ibridazione, poi proseguita durante un numero imprecisato di millenni di coabitazione. La ricerca è stata effettuata dal Max-Planck-Institut a Jena e dall’Università di Tübingen. Lo studio è stato pubblicato su “Nature Communications”. Non solo: nel genoma dei Neanderthal vissuti 50 mila anni fa sulle montagne dell'Altai, in Siberia, sono stati trovati geni di esseri umani moderni, tanto che ora si ritiene scontata una prima ibridazione già 100 mila anni fa, non appena i Sapiens sono usciti dall'Africa.

Giorgio Giordano

©RIPRODUZIONE RISERVATA