Ultimi articoli
Serie di statue di luoghi lontani nello spazio e nel tempo che riproducono il medesimo prototipo

Gli antichi riproducevano l'immagine delle divinità con le mani appoggiate sui fianchi, gli occhi a chicco di caffè, le orecchie lunghe, le teste dolicocefale o i grandi cappelli a punta (che hanno lo stesso valore simbolico). Il prototipo per tutte queste raffigurazioni potrebbe essere la statua di 12 mila anni fa di Balıklıgol, trovata vicino a Gobekli Tepe

Il pensiero simbolico è la chiave di molte capacità umane

Le prime espressioni del pensiero simbolico non risalgono alla cultura delle Dee Madri e delle pitture rupestri del Paleolitico superiore. L'astrazione è comparsa già ai tempi dell'Erectus. A questa capacità della mente sono collegate molte manifestazioni dell'intelligenza umana, il linguaggio, la matematica, l'arte, perfino la spiritualità

Bambini, donne, artisti drogati sono ritenuti i possibili autori delle pitture rupestri

L'arte rupestre è una delle prime forme artistiche dell'uomo. Secondo nuove datazioni le pitture rupestri dell'Australia occidentale risalgono addirittura a 50 mila fa. Le più antiche d'Europa sono datate 43.500 anni fa e sono state trovate in Spagna, nella Cava di Nerja. I dipinti venivano realizzati nei punti di maggiore risonanza delle grotte

La mappa di Atlantide pubblicata da A. Kircher nel 1665 (con il nord verso il basso)

Nel corso del tempo decine di ricercatori hanno annunciato il ritrovamento di Atlantide, ognuno in una diversa parte del mondo. Tra le aree più gettonate ci sono la Dorsale atlantica e i Caraibi, in linea con la descrizione di Platone, ma non sono mancate proposte alternative, dall'Antartide alla Groenlandia, dal Sud-Est asiatico al Mediterraneo

Pagine