Ultimi articoli
I resti di Graecopithecus Freybergi

Secondo alcune discusse ricerche, l'origine della linea evolutiva dell'Homo va cercata in Europa. Alcuni reperti antichissimi, il più datato è rappresentato da un ominide, vissuto 11,9 milioni di anni fa in Spagna, e battezzato Lluc. Si segnalano poi i denti molto simili a quelli umani, appartenenti al Graecopithecus Freybergi, vissuto tra la Grecia e la Bulgaria circa 7,2 milioni di anni fa

La ricostruzione di un volto neanderthaliano

I Neanderthal sono vissuti per 300 mila anni nel bacino del Mediterraneo e in gran parte dell'Europa a settentrione delle Alpi e dei Balcani. Hanno anche occupato aree dell'Asia occidentale e centrale. Un gruppo di ominini provenienti dall’Africa, strettamente imparentati con l’umanità anatomicamente moderna, giunse in Europa circa 270 mila anni fa

I misteriosi utensili indiani

Sofisticati strumenti di 385 mila anni fa scoperti in India nel sito di Attirampakkam, vicino a Madras. Un team indo-francese solleva la spinosa questione dell’origine di questo tipo di innovazione tecnica, molto più complessa di quella che ha dato vita ai bifacciali del precedente Acheuleano (risalente a 1,7 milioni di anni fa in Africa orientale e a 600 mila anni fa in Europa)

Confronto tra Neanderthal e Cro-Magnon

L’aspetto degli abitanti dell’Europa paleolitica è cambiato molte volte. Affrontiamo un viaggio attraverso le innumerevoli trasformazioni fisiche subite dagli uomini stanziati nel continente nel corso del Paleolitico superiore, del Neolitico e della prima Età del bronzo

Pagine